Anniversario della Scoperta delle Grotte di Castellana

Anniversario della Scoperta delle Grotte di Castellana

77° Anniversario della Scoperta delle Grotte di Castellana

Messa in Grave, discesa rievocativa degli speleologi del Gruppo Puglia Grotte e mostra fotografica di Mimmo Guglielmi per celebrare la scoperta del sito carsico castellanese, meraviglia di Puglia.

Si celebrerà il prossimo 23 Gennaio alle ore 11.00 nella Grave, il 77° Anniversario della Scoperta delle Grotte di Castellana ovvero del giorno in cui lo speleologo Franco Anelli, accompagnato da Vito Matarrese, si calò per la prima volta nella ‘misteriosa bocca’ alla periferia di Castellana, luogo sul quale, fino ad allora, si erano intessute e tramandate terrificanti storie e fantasiose leggende. Il profondo buio fu affrontato e vinto dai due esploratori che, armati di una flebile luce e tanto coraggio, si ritrovarono davanti a scenari di incomparabile bellezza.

Alla presenza del Sindaco prof. Franco Tricase, dell’Amministrazione Comunale, del CDA della Grotte di Castellana Srl presieduto da Domi Ciliberti, del figlio di Franco Anelli e di tutti coloro che vorranno intervenire, venerdì 23 Gennaio alle ore 11.00 l’Arciprete Don Leonardo Mastronardi officerà la S.S. Messa per ricordare insieme un avvenimento storico che ha contribuito al cambiamento socio-culturale del nostro paese, dell’Italia e del mondo.

Durante la commemorazione, alcuni speleologi del Gruppo Puglia Grotte rievocheranno l’emozionante discesa dei primi esploratori calandosi dalla bocca della Grave, che si apre sul piazzale Anelli, per circa settanta metri, fino a raggiungere quella che dal lontano 1938 viene definita “la porta di un mondo incantato”.

A seguito della celebrazione, sarà inaugurata presso il Museo Franco Anelli la mostra fotografica dell’artista Mimmo Guglielmi, una preziosa raccolta di immagini dedicate alle Grotte di Castellana assolutamente inedite e affascinanti, che racchiudono, in ventisette scatti, lo stupefacente scenario di un mondo sotterraneo che continua incessantemente a sorprendere ed emozionare.